La Visita

ANAMNESI DEL PAZIENTE (1° STEP)

Al primo incontro il Nutrizionista esegue un’attenta anamnesi del Paziente interrogandolo sulla sua storia clinica, su eventuali sintomi o disturbi e sul piano alimentare abituale; in questo modo è possibile raccogliere dati utili all’elaborazione di un piano alimentare il più personalizzato possibile senza stravolgere le abitudini del soggetto.

MISURAZIONI ANTROPOMETRICHE (2°STEP)

Le misurazioni antropometriche sono:
-misurazione del peso;
-misurazione dell’altezza;
-misurazione delle circonferenze tramite diametrometro.
Questi dati sono utili per la determinazione del BMI (indice di massa corporea) per stimare uno stato nutrizionale di sottopeso, normopeso o sovrappeso.

ESAME BIOIMPEDENZIOMETRICO (3°STEP)

É una metodica non invasiva che consente di analizzare la composizione corporea in pochi secondi grazie alla rilevazione dell’impedenza, ovvero della “resistenza” opposta dall’organismo al passaggio di una corrente elettrica alternata di bassissima frequenza assolutamente impercettibile al paziente. La corrente viene veicolata da elettrodi in gel posti sulla mano e sul piede. L’ esame bioimpedenziometrico (eseguito con bioimpedenziometro multifrequenza dell’azienda DS MEDICA) rileva la % dell’ acqua totale corporea, dell’acqua intracellulare , di quella extracellulare, della massa magra, della massa grassa e della frazione cellulare metabolicamente attiva; inoltre, rileva il metabolismo basale espresso in Kcal giornaliere e il rapporto tra sodio e potassio scambiabili. E’ un esame indispensabile per stabilire le basi e gli obiettivi corretti prima di affrontare una dieta e per monitorarne l’andamento evitando così i tipici problemi del “fai-da-te”.

ELABORAZIONE DI UN PIANO ALIMENTARE PERSONALIZZATO (4°STEP)

La dietoterapia personalizzata viene eseguita in base al colloquio con il paziente con l’ausilio di un software Nutrizionale all’avanguardia della ditta leader nel settore Dietosystem in grado di elaborare una tabella di marcia armonica per il raggiungimento dell’obiettivo in termini di stato nutrizionale del paziente stabilito assieme al Nutrizionista. Proprio per un’attenta elaborazione, il piano alimentare viene elaborato dal Nutrizionista nel giro di qualche giorno e poi spedito via posta elettronica al paziente, in particolare al primo incontro; nei successivi controlli la revisione del piano alimentare può essere elaborata anche istantaneamente dal professionista soprattutto se le modifiche da apportare sono minime.

Lascia un commento